Effetti collaterali di DH

Possibili livelli elevati di zucchero nel sangue

L’acido docosahecsenico, meglio conosciuto come DHA, è una delle componenti principali dell’olio di pesce che è propagandato per i suoi benefici per la salute. DHA, insieme ad acido Eicosapentaenoic, o EPA, si dice che aiutino nella prevenzione delle malattie cardiache, del cancro, della depressione e dell’artrite e sono anche molto importanti per una corretta funzione cerebrale. A causa del fatto che molte persone non ottengono abbastanza DHA dalla loro dieta, l’aggiunta di olio di pesce è diventata comune. Anche con tutti i suoi benefici per la salute, ci sono alcuni effetti collaterali noti per l’assunzione di olio di pesce – tra cui un’eventuale elevazione dei livelli di zucchero nel sangue, disturbi dello stomaco e aumento del rischio di sanguinamento.

Possibile stomaco sconvolto

Un possibile aumento dei livelli di zucchero nel sangue è particolarmente importante per coloro che hanno il diabete di tipo 2, poichè sono stati osservati lievi aumenti nei livelli di glucosio nel digiuno per questo gruppo, secondo il sito MedlinePlus del National Institutes of Health. Tuttavia, osserva che non esistono effetti significativi di olio di pesce a lungo termine in pazienti affetti da diabete, per cui è possibile adottare una certa cautela.

Possibile rischio aumentato di sanguinamento

I sintomi possono includere la diarrea, il burping più elevato, il reflusso acido, il bruciore di stomaco o l’indigestione, secondo MedlinePlus. Un retrogusto pesce può essere un altro effetto collaterale sgradevole. I modi per ridurre al minimo questi effetti indesiderati includono la somministrazione di DHA ai pasti e la somministrazione di dosi più basse.

La Clinica Mayo afferma che ci sono poche prove di rischio di sanguinamento a dosi inferiori, ma una grande assunzione di olio di pesce aumenta il rischio di ictus emorragica. L’elevata assunzione è stata anche dimostrata di aumentare la possibilità di nasale e sangue nelle urine.