Effetti collaterali di livelli tiroidi elevati

Livelli tiroidei del sangue

L’ormone stimolante della tiroide (TSH) è prodotto dalla ghiandola pituitaria, spiega EndocrineWeb.com. La ghiandola tiroidea è stimolata a produrre ormoni tiroidei dal TSH dalla ghiandola pituitaria. Per qualsiasi motivo, se il corpo non riceve sufficientemente ormoni tiroidei, i segnali vanno avanti e indietro tra le cellule, la ghiandola tiroide e la ghiandola pituitaria, e TSH viene prodotto per aiutare il rilascio della tiroide più. Quando il livello del TSH aumenta ei livelli della tiroide diminuiscono, la condizione che ne deriva è l’ipotiroidismo.

I sintomi dell’ipotiaroidismo

Alti livelli di TSH producono la prima indicazione di effetti collaterali o sintomi di ipotiroidismo attraverso test di sangue per la malattia della tiroide. Non solo i test ematici rivelano livelli elevati di TSH ma anche bassi livelli degli ormoni tiroidei, T3 e T4, i due ormoni primari testati, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Inoltre, in alcuni pazienti gli ormoni tiroidei possono essere appena al di sotto dei malati normali, ma TSH continuerà a misurare l’alto livello. Ciò può indicare ipotiroidismo subclinico.

Malattia di Hashimoto

Alta TSH e una tiroide underactive producono una miriade di sintomi. WomenToWomen.com spiega ipotiroidismo e livelli di TSH e descrive i sintomi di questa condizione. Può provare chilliness o lussuria o sentire deboli, depressi e stanchi, sintomi spesso etichettati come sindrome da stanchezza cronica. Può avere problemi a pensare e con funzioni cognitive, avere difficoltà a respirare o sperimentare crampi muscolari con vago o specifico dolore alle articolazioni. Può essere afflitto da guadagno di peso incontrollabile, pelle secca, costipazione, problemi mestruali, vampate di calore, PMS, aumento del flusso mestruale o aborto spontaneo o diagnosi di infertilità.

Alti livelli di TSH possono anche indicare la presenza di una malattia autoimmune nota come malattia di Hashimoto o tiroidite autoimmune. Questa è una malattia in cui il corpo attacca la ghiandola tiroide, eventualmente distruggerla e produrre uno stato di ipotiroidismo permanente, secondo EndocrineWeb.com. I test del sangue non solo indicano livelli elevati di TSH e ormoni tiroidei bassi, ma anche la presenza di anticorpi prodotti dal corpo a causa della malattia, rileva il Manuale di Merck. Una volta che la ghiandola tiroide è stata distrutta tutti i sintomi di grave ipotiroidismo possono apparire, tra cui l’allargamento della ghiandola tiroide su uno o entrambi i lobi, che possono essere sentiti sulla palpazione. Ciò si verifica quando la ghiandola tiroide non è in grado di utilizzare iodio e convertirlo in ormone tiroideo attivo, spiega EndocrineWeb.com.