Post complicazioni dell’emorroidectomia

Dolore intenso

Le emorroidi si verificano quando le vene intorno all’ano o al retto inferiore diventano infiammate e gonfie. Essi possono essere localizzati internamente o esternamente intorno al retto e sono solitamente causati da sforzamenti durante i movimenti intestinali, gravidanza, invecchiamento, costipazione cronica, diarrea o rapporti anali. Emorroidectomia o chirurgia emorroide è richiesto quando le vene intorno all’ano diventano così gonfie che rischiano di rompersi. Durante una emorroidectomia, le emorroidi vengono rimosse con una speciale pinzatrice e poi cucite insieme per consentire la guarigione.

emorragia

Una volta che l’anestesia si spegne, i pazienti possono verificarsi dolori gravi intorno al sito chirurgico, in quanto l’ano si stringe e rilascia ripetutamente. Il dolore viene trattato con farmaci che sono costituiti da killer di oppiacei oppiacei, come la morfina, che viene solitamente erogata attraverso una gocciolatura epidurale, iniezione, intravenosa o una pompa interna all’interno della pelle. Si ritiene che iniettare l’antidolorifico nei muscoli anali durante l’intervento chirurgico possa ridurre significativamente il dolore post-operatorio.

Gonfiore e difficoltà urinanti

Una complicazione della post emorroidectomia è sanguinante. Gli sanguinamenti anali possono verificarsi quando i pani del sangue nel sito chirurgico. L’emorragia può essere causata da piccoli tagli di tosse, infezione, sutura povera durante l’intervento chirurgico o un vascello sanguigno rotto nell’ano. Circa il 1-2% delle persone che hanno un’esperienza di emorroidectomia ha ritardato l’emorragia quando le vene e le arterie nell’area anale si riempiono di sangue e si rottura, secondo Hemorrhoid.net. Le persone con emorragie ritardate possono cominciare a sanguinare entro sette-16 giorni dopo l’emorroidectomia. Il trattamento richiede di solito ospedalizzazione, uno o più punti e in alcuni casi gravi una trasfusione di sangue.

Alcune persone possono verificarsi gonfiore vicino al sito chirurgico che rende difficile l’urina. Una complicazione può verificarsi quando una persona sperimenta dolore e liquido in eccesso intorno al sito chirurgico dopo una emorroidectomia. Circa il 20 per cento delle persone sperimenta l’impossibilità di urinare dopo la chirurgia emorroidi, secondo HemorrhoidsinPlainEnglish.com. La ritenzione urinaria si risolve di solito in pochi giorni, ma in alcuni casi gravi può essere inserito un ricovero esteso e un tubo di catetere o drenaggio per vuotare la vescica.