Problemi con la ritenzione idrica e l’alcool

Disidratazione

Contrariamente a ciò che molte persone credono, l’acqua potabile non provoca ritenzione idrica. Infatti, bere più acqua, non meno, può effettivamente contribuire a correggere il problema. Tuttavia, bere l’alcol può causare la conservazione dell’acqua. Ma a meno che non abbiate abuso alcolico, l’aumento di peso dell’acqua è di solito solo temporaneo. Purtroppo, l’alcolismo può portare ad una funzione epatica compromessa, il che provoca l’eccesso di fluido nei piedi, nelle caviglie e nelle gambe.

Inadeguata assunzione calorica

Bere troppo alcol può portare alla disidratazione e, quindi, ai problemi di ritenzione idrica. Le persone che bevono pesantemente spesso hanno bisogno di urinare più frequentemente o possono perspirare più del solito. Inoltre tendono a bere meno acqua e meno fluidi. L’urinazione e la sudorazione aumentano la quantità di liquidi che il corpo perde, soprattutto se non si sostituiscono i fluidi. Quando il corpo è disidratato, tende a trattenere l’acqua per compensare la perdita. Una preoccupazione importante per la salute è che quando non mantenete il vostro corpo ben idratato con i fluidi, gli organi devono lavorare più duramente. Bere troppo la caffeina può anche causare problemi di disidratazione. Tuttavia, Katherine Zeratsky, nutrizionista della Mayo Clinic, fa notare che la caffeina ha un effetto diuretico solo quando si consumano grandi quantità di esso (si veda il riferimento 2). Ancora si può trovare di corsa al bagno più spesso se si beve tra quattro e sette tazze di caffè in un giorno per aiutare a contrastare gli effetti di una sbornia di alcool.

Malattia del fegato

L’Istituto Nazionale per l’abuso di alcol e l’alcolismo (NIAAA) riferisce che non è raro che gli alcolisti soffrono di malnutrizione e di carenze nutrizionali correlate che possono eventualmente danneggiare il fegato (si veda il riferimento 3). Alcoolici spesso consumano meno della quantità giornaliera raccomandata di calcio, ferro, vitamine B, grassi, carboidrati e proteine. Mangiare una dieta a basso contenuto calorico per un lungo periodo di tempo può provocare la ritenzione idrica. Se consumi meno di 1.200 calorie al giorno, potrebbe non essere sufficiente proteine. La proteina attira l’eccesso di acqua dai tessuti del corpo. I sintomi di carenza di proteine ​​possono includere gonfiore e addome gonfio.

L’alcool può essere estremamente dannoso per il fegato. Infatti, la NIAAA riferisce che la cirrosi epatica e altre malattie epatiche sono tra le principali cause di morti correlate all’alcol (si veda il riferimento 3). L’Accademia Americana dei medici di famiglia sottolinea anche che la cirrosi epatica è una causa di iponatremia ipervolemica (si veda il riferimento 4). L’ipertatemia è un squilibrio elettrolitico nel corpo che provoca un aumento del contenuto di acqua delle cellule. La malattia del fegato può essere responsabile per i liquidi accumulati nel corpo. Non bere alcool, mangiare una dieta ben equilibrata e prendendo integratori alimentari può talvolta aiutare nel trattamento della malattia epatica.