Sintomi di infezione parassitaria

I sintomi delle infezioni parassitarie variano notevolmente, a seconda del tipo di organismo parassitario e della salute sottostante della persona. I parassiti più comuni infettano il tratto intestinale, ma alcuni parassiti infettano il cervello, l’occhio, la pelle o gli organi sessuali. I sintomi vanno da semplicemente fastidiosi a vita minacciosa, e tutte le infezioni parassitarie devono essere trattate da un medico il più presto possibile.

Giardia duodenale è una delle cause più frequenti della malattia contratta dall’acqua. Questo organismo monocellulare può colonizzare gli intestini di persone e animali, causando una serie di sintomi, tra cui diarrea, gas, dolori addominali e nausea. Se non trattata, un’infezione cronica può causare gravi perdita di peso e disidratazione.

Un’altra causa principale di malattia contratta dall’acqua e dal cibo è il Cryptosporidium parvum. Questo parassita monocellulare comunemente infetta l’intestino di animali di allevamento, come le mucche e le pecore, ma può anche infettare gli esseri umani. I sintomi includono diarrea acquosa, nausea, crampi di stomaco e leggera febbre, anche se alcuni casi di infezione non causano sintomi.

Toxoplasma gondii è la terza causa di morte causata da una malattia contratta dal cibo. Quando questo parassita monocellulare infetta adulti sani, spesso non provoca sintomi. In alcuni casi si verificano sintomi simil-influenzali, inclusi dolori muscolari, stanchezza, febbre, linfonodi gonfi e difficoltà respiratorie. Le persone con sistemi immunitari compromessi possono sviluppare un grave gonfiore del cervello, causando danni agli occhi o al cervello.

Trichinella spiralis è una cicatranca multicellulare che infetta il tratto intestinale. I sintomi iniziali di infezione includono diarrea, nausea, vomito, febbre e dolore addominale. Non trattati, i sintomi addizionali di mal di testa, dolori muscolari e articolari, pelle prurita, gonfiore e debolezza degli occhi si sviluppano. Le infezioni gravi possono avanzare a respirazione e difficoltà cardiache, problemi nel coordinamento muscolare e morte.

La malattia di Chagas è il nome comune per la malattia causata dal parassita Trypanosoma cruzi. I sintomi si verificano in tre fasi. Nella fase acuta possono verificarsi occhio gonfio, febbre, ghiandole linfatiche, affaticamento e ingrossamento del fegato o della milza. Tuttavia, solo l’1% dei casi presenta sintomi acuti. Nello stato indeterminato, che si verifica da otto a 10 settimane dopo l’infezione, non si verificano sintomi. Da dieci a 40 anni dopo l’infezione, la fase cronica può svilupparsi, portando a gravi problemi cardiaci e allargamento della gola o dell’intestino.

Giardia Duodenalis

Cryptosporidium Parvum

Toxoplasma Gondii

Trichinella Spirale

Trypanosoma Cruzi

Taenia Solium

Taenia solium è un verme parassita che può infettare il cervello, causando neurocistere. L’infezione non può causare sintomi o può causare nausea, mal di testa o attacchi epilettici. L’infezione cronica grave può causare sintomi minacciosi di vita, come una maggiore pressione sul cervello.

La tricomoniasi è una malattia sessualmente trasmessa causata dal parassita trichomonas vaginalis. Le donne infette non possono avere sintomi o possono avere prurito vaginale o arrossamento, odore feroce o schiuma verde dalla vagina, un rapporto sessuale doloroso, disagio addominale o il desiderio di urinare. Gli uomini infetti di solito non presentano sintomi ma possono occasionalmente sperimentare l’urina, il rilascio dall’uretra e una sensazione di bruciore con la minzione.

Trichomonas Vaginalis