Squilibri sintomi: nausea

Segnale di pericolo

Le persone che scendono con le tegole, che sono effettivamente la reoccurance del pocco di pollo, spesso sbagliano i loro sintomi iniziali per l’inizio di un’influenza. Oltre a cefalea, febbre e brividi, la nausea è un sintomo comune che può verificarsi durante la prodromal, o la prima fase delle tegole, diversi giorni prima che la comparsa di rash appare.

Affrontare la Queasiness

Ha senso che la nausea spesso precede e accompagna gli scandoli, perché la voglia di vomito è un modo comune per il corpo reagire quando c’è un’infezione. I sintomi simil-influenzali che annunciano l’insorgenza delle tegole possono continuare mentre il virus diventa attivo e l’eruzione accompagnante si trasforma in bruciature dolorose. Se stai ricevendo un trattamento medico per le tegole o semplicemente aspettando di vedere quali sono le superfici, ci sono passi che puoi prendere per diminuire la spiacevole sensazione di nausea.

Non sei contagiosa

La maggior parte delle persone che si sentono nauseose ottenere qualche sollievo da stabilire. Evitare cibi ricchi o grassi, prodotti lattiero-caseari, fumo di sigaretta, alcool e aspirina o altri farmaci che potrebbero sconvolgere il tuo stomaco. Uno stomaco molto vuoto o molto pieno può aumentare la sensazione di nausea. Cercate di evitare di essere in presenza di cibi con forti aromi che potrebbero aggravare la nausea: bastone a piccole porzioni di alimenti ad alto contenuto di carboidrati come banane, riso, molluschi e tostate o cracker di soda. Sfiorare i liquidi chiari, come acqua, brodo o tè alle erbe, spesso tra e durante i pasti. A volte aiuta a succhiare ghiaccio o ghiaccio. Se stai già assumendo farmaci per trattare il virus e sentirti nausea, parla con il tuo medico a proposito di questo e di qualsiasi altro effetto collaterale che ti senti: Ginger ha dimostrato di aiutare alcune persone a muoversi a causa di malattie da movimento, chemioterapia e gravidanza ed è tradizionalmente Usato come aiuto digestivo e per aiutare a alleviare lo stomaco generale sconvolto. Tè di zenzero, zenzero, integratori di zenzero e persino biscotti a schiocco di zenzero potrebbero darvi qualche sollievo.

Nelle prime fasi degli scandoli, quando si può iniziare a sentirsi nausea, ma ancora non sanno perché, il virus non è contagioso. Anche se attivo, il virus non è in volo a questo punto e le tegole non possono essere diffuse semplicemente essendo nella stessa stanza con qualcuno che lo ha: è solo quando le vesciche appaiono e se si rompono, le tegole possono diffondersi, E poi solo attraverso il contatto fisico. Se questo accade, la persona a contatto con il virus potrebbe sviluppare la buccia di pollo se non l’ha mai avuto o mai stata vaccinata contro di essa. Le zanne si sviluppano solo in persone che hanno precedentemente avuto un po ‘di pollo. Gli anziani possono parlare con i loro medici riguardo a Zostavax, il vaccino a dose singola che sembra ridurre il rischio di sviluppare le tegole del 50 percento nelle persone dai 60 ai 69 anni fino a quattro anni , Anche se meno in uomini e donne anziani. Il vaccino può essere assunto contemporaneamente ad un vaccino contro l’influenza.