Complicazioni della gravidanza come conseguenza della cicatrizzazione

Panoramica

Il tessuto della cicatrice, noto anche come adesione, può causare complicazioni di gravidanza quando si forma in, intorno o intorno all’utero o ai tubi fallopiani. Adesioni formano come risultato del trauma, come la chirurgia o l’infezione. Il tessuto scar può interferire con la capacità dell’embrione di implantare e crescere o può causare problemi con la placenta che influenzano la gravidanza.

Aborto Spontaneo

La probabilità di aborto spontaneo o ripetuto aborto durante la gravidanza precoce è aumentata se la sindrome di Asherman, cicatrici dell’interno dell’utero, è presente, afferma la Società americana per la medicina riproduttiva. Possono verificarsi anche perdite tardive del feto. La sindrome di Asherman può svilupparsi dopo dilatazione e curettage, soprattutto se viene eseguita immediatamente dopo una gravidanza, dopo la sezione cesarea o dopo la rimozione della fibrosi.

Ruptura dell’utero

La donna con cicatrici uterine da interventi chirurgici, come la precedente sezione cesarea o la rimozione della fibroma, hanno più probabilità di avere la rottura uterina durante la gravidanza. Una rottura può verificarsi in piccole o grandi dimensioni per minacciare la vita della madre e del bambino. La rottura uterina si verifica in due in 1.000 donne in una sezione cesarea ripetuta e cinque in 1.000 durante la nascita vaginale dopo cesareo (VBAC). Le donne con una cicatrice verticale sull’utero sono molto più probabili a rottura, le cicatrici verticali si rottura tra 40 e 90 di 1.000 donne. Un secondo cesareo aumenta il rischio di rottura successivo, questo si verifica in 37 di 1000 donne in una terza gravidanza, afferma Kathe Gallagher, MSW, nell’articolo di San Diego Healthwise dell’Università della California dal titolo “Rupture della cicatrice dell’utero e del VBAC.

Gravidanza extrauterina

Il tessuto della cicatrice nei tubi fallopiani danneggia la ciglia, i piccoli peli che muovono l’uovo lungo il tubo e aumenta la possibilità che un embrione impianta nel tubo fallopiano piuttosto che nell’utero. L’impianto del tubale è noto come gravidanza ectopica: le gravidanze ectopiche non sono vitali, il tubo non è abbastanza grande per ospitare un feto crescente. Le gravidanze ectopiche sono anche pericolose per la madre, il tubo può rottura e può verificarsi sanguinamento acuto, la rottura del tubo è pericolosa per la vita se non viene riconosciuta tempestivamente e viene trattata con l’intervento chirurgico per rimuovere il tubo.

Problemi placenti

Problemi placentari, come la placenta accreta, in cui la placenta aderisce alla parete uterina e non possono essere rimossi, sono più comuni nelle donne con cicatrici dalla sindrome di Asherman, afferma Kenneth Trofatter, M.D. Placenta previa, in cui la placenta impianta troppo bassa sulla parete uterina e copre completamente o parzialmente la cervice, può portare ad una possibile emorragia ed è anche più comune nelle donne con sindrome di Asherman.