Effetti in esecuzione su grassi e colesterolo

Panoramica

L’esercizio fisico regolare aiuta a controllare la quantità di grasso nel tuo corpo e può promuovere livelli sani di colesterolo. Un articolo su KVAL.com riferisce che lo stress sociale può promuovere l’obesità ei livelli di colesterolo malsano. Lo stress promuove l’obesità perché il tuo corpo rilascia un ormone dello stress che sposta il grasso da altre parti del tuo corpo all’addome e l’obesità addominale aumenta il tuo rischio per livelli di colesterolo più elevati e malattie cardiache. L’articolo consiglia l’esercizio fisico regolare per ridurre gli effetti negativi dello stress.

Riduzione del grasso

L’azionamento può ridurre la quantità di grasso nel tuo corpo. Secondo un articolo sul sito Peak Performance, la riduzione del grasso da corsa non è immediata, ma i risultati cumulativi possono essere impressionanti. Secondo la Federazione Nazionale dei Manuali Specialisti per la Resistenza ai Personal Trainer, il 65 per cento al 95 per cento delle calorie che la tua bruciatura durante l’esercizio aerobico, come la corsa, viene dai depositi di grasso del tuo corpo. La proporzione esatta di calorie grasse che bruciate dipende dalla condizione aerobica e dall’intensità dell’attività.

Grasso vs Glycogen

Il tuo corpo brucia calorie per l’energia mentre si corre, e la corsa più dura e più lunga richiede più energia. Tuttavia, il sito web Peak Performance informa che i contributi energetici da calorie grasse diminuiscono in quanto le esigenze energetiche vanno. Le sessioni di esecuzione più lunghe e più intense assumono più calorie nei negozi di glicogeno nel tuo corpo e potrebbero non bruciare alcuna caloria di grassi. Il glicogeno è l’energia che il tuo corpo memorizza dai carboidrati.

Boost del metabolismo

Esercizi cardiovascolari più elevati di intensità come la corsa possono aumentare il metabolismo dopo aver completato la corsa. S.G. Fitness riferisce che il tuo corpo può continuare a bruciare calorie da ore grasse dopo aver completato una sessione di esecuzione intensa. Esercizi cardiovascolari a bassa intensità non forniscono questo vantaggio esteso di bruciatura del grasso. Sebbene gli esercizi a basso intensità assumano energia esclusivamente dal grasso, l’articolo di S.G. Fitness suggerisce che si può perdere più grasso con intensità di intensità maggiore a causa dell’effetto cumulativo di bruciare i grassi durante e dopo l’esecuzione.

Riduzione totale del colesterolo

Attività fasiche come la corsa in crociera possono contribuire a ridurre la quantità di colesterolo totale nel flusso sanguigno più efficacemente di esercizi statici come la formazione del peso o la lotta. Le attività fasiche usano movimenti adattativi più rapidi con periodi relativamente brevi di contrazione muscolare, mentre attivi statici richiedono meno movimenti e contrazioni muscolari sostenute. Secondo uno studio della “Journal of Lipid Research”, le attività fasiche hanno ridotto i livelli totali di colesterolo nei soggetti sottoposti a test, ma le attività statiche non lo hanno fatto. Lo studio riferisce che i soggetti che avevano una maggiore riduzione del colesterolo hanno anche riportato un’attività di intensità maggiore, per cui una maggiore intensità di funzionamento potrebbe ridurre il livello di colesterolo più che in esecuzione a bassa intensità.

L’esecuzione può promuovere livelli più elevati di colesterolo HDL nel sangue. Secondo l’American Heart Association, il colesterolo HDL è il “bene” del colesterolo, perché può proteggerti dalle malattie cardiache trasportando il colesterolo dalle arterie. Il sito web di Peak Performance riferisce che più miglia che una donna corre può corrispondere con livelli di colesterolo HDL più elevati. L’esecuzione di 40 miglia ogni settimana può aumentare il colesterolo HDL di una donna e ridurre le probabilità di sviluppare le malattie cardiache del 30 per cento. Peak Performance denuncia che un uomo può avere livelli più elevati di HDL che riducono il rischio di malattie cardiache del 10 per cento per ogni 10 miglia che corre in una settimana.

Aumento del colesterolo HDL