I rischi della chirurgia spinale laser

Infezione

Dagli anni ’80, la chirurgia della colonna vertebrale laser è stata tradotta da molti come il modo più sicuro e non più invasivo di operare sulla colonna vertebrale. I medici di Mayo Clinic riferiscono che la procedura non è mai stata studiata in un controllo controllato e cieco, non consentendo alcuna prova scientifica della sua efficacia. Continuano a segnalare che la maggior parte dei chirurghi non utilizza la chirurgia della colonna vertebrale, poiché non esistono vantaggi chiari sulle tecniche chirurgiche tradizionali della colonna vertebrale. Quelli che eseguono l’operazione avvertono i pazienti dei rischi intrinseci della chirurgia della colonna vertebrale.

Errori

Come per qualsiasi intervento chirurgico, i pazienti che ricevono una chirurgia spinale laser eseguono i rischi di infezione sul sito dell’incisione. I sostenitori della procedura affermano che i rischi sono ridotti rispetto alla procedura di apertura indietro perché l’incisione è molto più piccola. I rischi possono essere particolarmente elevati per le infezioni della ferita e della colonna vertebrale, perché la procedura viene eseguita su base ambulatoriale, molte volte nelle sale di trattamento contro le strutture operative antisettiche.

Mal di schiena

I consulenti della chirurgia spinale riferiscono che esiste un rischio elevato di pazienti che devono subire ulteriori interventi di colonna vertebrale per riparare i danni che non sono stati trattati in una chirurgia laser. La chirurgia della colonna vertebrale endoscopica lascia i pazienti particolarmente vulnerabili a ripetere gli interventi chirurgici aperti. Anche se i laser sono solitamente testati per la precisione, qualsiasi quantità di devianza dal posizionamento corretto del laser può determinare ulteriori complicazioni che potrebbero lasciare i pazienti in condizioni peggiori rispetto a prima che venissero sottoposte alla procedura laser. Malfunctions laser sono una causa comune di preoccupazione quando i pazienti considerano i rischi di chirurgia laser sulla colonna vertebrale. I medici di Atlantic Spinal Care riferiscono che, poiché la chirurgia laser è altamente specializzata e richiede una formazione intensiva, i pazienti possono correre il rischio di essere trattati da un fornitore insufficiente, che potrebbe causare danni strappando la membrana del midollo spinale o danneggiando i nervi.

I medici del West Texas Spine Center hanno eseguito la chirurgia del colonnone laser dal 2004, segnalando un grande successo con la procedura. Essi, tuttavia, avvertono pazienti che la chirurgia spinale laser porta la maggior parte degli stessi rischi rispetto alle tradizionali operazioni di spina aperta. I pazienti possono lasciare l’operazione con dolori continui o addizionali e devono attraversare più interventi chirurgici. C’è un rischio intrinseco di perdite di fluidi spinali, intorpidimento e instabilità spinale. Anche il sanguinamento può essere un rischio durante il laser o qualsiasi altra operazione di colonna vertebrale. Utilizzando apparecchiature laser tecnologicamente avanzate, non c’è possibilità di tagliare l’osso se necessario durante l’intervento chirurgico. I laser solo tagliano il tessuto.